Fuoco

Fuoco

Fuoco 1024 682 Cristina Giacomelli

“Se il cibo ha rivestito un ruolo primario nell’evoluzione della specie umana, la scoperta e l’utilizzo del fuoco ha permesso all’uomo di imparare a trattare la materia e di acquisire l’arte della cucina”Cit.Luciano Tona

Ma il fuoco rappresenta in senso lato anche la passione che ognuno di noi sente dentro quando vuole raggiungere un obiettivo, conquistare un lavoro, realizzare un desiderio.

Questa fiamma che ognuno di noi dovrebbe avere ,  va ascoltata e saputa guidare al fine di fare le scelte migliori anche nel mondo del lavoro.

E’ per questo che durante i nostri colloqui chiediamo ai candidati qual è il lavoro desiderato, cerchiamo sempre di poter avvicinarci il più possibile al contesto lavorativo che desiderano in base alla personalità ma soprattutto alle competenze.

Ma quando ci accorgiamo che di fronte a noi abbiamo persone che hanno smesso di sperare, sta a noi di Qullera aiutarli per riaccendere quel fuoco che ognuno di noi ha diritto di sentire.

Il  nostro lavoro ha anche un ruolo sociale, non solo quello di avere un tornaconto aziendale, ma creare le giuste opportunità.

Ma quando pensiamo al fuoco ci viene in mente il focolare, e che può riferirsi a molte e diverse cose. Esso designa la casa, ovvero, in un senso esteso, il focolare dello studente, dell’artista, del lavoratore . Vi è anche un focolare di studi, di scienza,  di azione. Nell’ordine materiale, ecco il focolare con vero fuoco, a cui si va per riscaldarsi, o per cuocere le vivande; il focolare dei forni per la lavorazione del ferro e di altri metalli; il focolare della caldaia a vapore, che fornisce alla macchina la sua forza motrice e la forza del lavoro.

Foto di Gianni Monfredini